Neurospermin®

Una combinazione di estratti vegetali, vitamine e minerali supporta una sana funzione cerebrale e favorisce il meccanismo di riciclaggio delle cellule.
Si dice che rallenti il declino delle funzioni cognitive legato all’età e migliori la memoria.

Nº. prodotto
Descrizione prodotto
Contenuto / Quantità
Prezzo
 
LHP21311
Neurospermin®
60caps
€ 94,75
 
LHP21313
Neurospermin®
180caps
€ 227,40
 
LHP21311 Neurospermin®
60caps € 94,75
&nbbsp;
LHP21313 Neurospermin®
180caps € 227,40
&nbbsp;

Questo prodotto è disponibile mediante la ditta Ordini ora questo prodotto a Chronobrands Chronobrands.

  • Favorisce le funzioni cerebrali, compresa la memoria
  • Attiva l’autofagia (il naturale rinnovamento e riciclo delle cellule danneggiate)

La demenza è l’epidemia del XXI secolo. A causa dell’aumento dell’aspettativa di vita, sempre più persone sviluppano la demenza senile. Secondo le previsioni degli esperti, il numero di persone colpite potrebbe raddoppiare, se non quadruplicare, entro il 2050. Nonostante le intense ricerche, non è ancora stato possibile sviluppare una terapia efficace. La malattia di Alzheimer è la forma più comune di demenza, che rappresenta circa i due terzi di tutti i casi, ed è associata alla perdita delle capacità cognitive.

Le cellule nervose speciali del nostro cervello assicurano la trasmissione funzionante delle informazioni in modo da poter svolgere quotidianamente compiti molto complessi. Nelle persone affette da demenza, la funzione di alcune cellule nervose si perde sempre di più, tanto che non sono più in grado di comunicare correttamente tra loro. Tra le possibili cause vi sono i depositi di alcune proteine nel cervello, come le placche amiloidi e le fibrille di tau, che non possono essere scomposte dall’organismo. Come conseguenza delle disfunzioni, si verificano disturbi della memoria e dell’orientamento, disturbi del linguaggio, del pensiero e della capacità di giudizio, nonché alterazioni della personalità. Una volta perse, le cellule nervose possono essere sostituite solo con grande difficoltà, se non addirittura con l’aiuto di qualcuno.

Spermidina:
Alcuni alimenti contengono determinate sostanze che hanno la capacità di stimolare i processi di autopulizia del cervello, in grado di contrastare le malattie neurodegenerative. In particolare, la spermidina si è dimostrata efficace in questo senso, in quanto influisce positivamente sulle funzioni cerebrali e negli ultimi anni è diventata una sorta di superstar tra i potenziatori cerebrali. Appartiene a un gruppo di sostanze vegetali secondarie chiamate “attivatori di sirtuine”. Il nome della sostanza si basa sul fatto che è stata individuata per la prima volta nel liquido seminale maschile. Tuttavia, esistono altre fonti di spermidina. Alcuni alimenti come il germe di grano, i fagioli di soia essiccati, il formaggio stagionato, i fagioli di rene e molti funghi sono particolarmente ricchi di questa sostanza naturale.
Uno dei compiti più importanti della spermidina è un processo noto come autofagia. L’autofagia si riferisce al processo naturale di rinnovamento, purificazione e rigenerazione delle cellule. In questo processo, i componenti cellulari difettosi e/o le proteine patogene vengono scomposti e i blocchi di costruzione risultanti vengono riciclati. Anche il “sistema di riciclaggio” dell’organismo scompone i rifiuti molecolari accumulati nel corso degli anni. Se questo processo funziona ancora molto bene quando siamo giovani, con l’avanzare dell’età il sistema non funziona più con la stessa efficacia. Nelle cellule si accumulano sempre più rifiuti molecolari, che favoriscono lo sviluppo di gravi malattie. Nel cervello, ad esempio, si accumulano le placche di beta-amiloide, ovvero i depositi proteici che sono i principali responsabili dello sviluppo del morbo di Alzheimer e di altre forme di demenza. Se questi depositi non possono essere rimossi, il risultato è una riduzione della capacità di pensare e il graduale sviluppo di una demenza pronunciata. La spermidina non solo assicura una corretta autofagia, ma ha anche un effetto positivo sui mitocondri, le centrali elettriche di ogni cellula. Questo può anche rallentare il declino delle funzioni cognitive legato all’età.
Si presume che il nostro corpo produca da solo circa un terzo della spermidina di cui ha bisogno ogni giorno. Tra l’altro, i nostri batteri intestinali producono gran parte di questa importante sostanza. Tuttavia, per potenziare ancora di più il processo di riciclo dell’organismo, si consiglia di ricorrere maggiormente agli alimenti ricchi di spermidina per integrare il fabbisogno giornaliero di spermidina. Un integratore alimentare speciale come Neurospermin® fornisce spermidina e altre sostanze importanti in una forma ottimale per supportare efficacemente il cervello e altre importanti funzioni corporee.
Estratto di germe di grano: questo estratto è ricco di proteine, acidi grassi e vitamine. La vitamina E e alcune proteine vegetali sono essenziali per la crescita e il mantenimento dei muscoli. L’acido folico svolge un ruolo importante per la formazione dei nervi e del sangue. Inoltre, il germe di grano ha un contenuto molto elevato di spermidina, che aiuta a rallentare il processo di invecchiamento, soprattutto a livello cerebrale, per contrastare la perdita di memoria e le malattie neurodegenerative. Alcuni studi dimostrano che una dieta ricca di germe di grano ha aumentato i livelli di spermidina dell’organismo dopo soli tre mesi, migliorando significativamente le prestazioni della memoria. Inoltre, le ricerche suggeriscono che la spermidina ha anche un effetto positivo sul sistema cardiovascolare e favorisce, tra l’altro, una crescita cellulare sana.
Astaxantina: questa sostanza vitaminica protegge le cellule dai radicali liberi e favorisce il trasferimento di energia. È fino a 500 volte più efficace della vitamina E nell’eliminare i radicali liberi e 40 volte più efficace del beta-carotene. Poiché l’astaxantina è una molecola liposolubile, è in grado di attraversare la barriera emato-encefalica e di proteggere efficacemente il cervello dai danni grazie alle sue potenti proprietà antiossidanti. Per questo motivo, l’astaxantina può rivelarsi efficace nella prevenzione delle malattie neurodegenerative, in quanto riduce la concentrazione, ad esempio, di iperossido di fosfolipidi (PLOOH) nel cervello.

Estratto di frutta di mirtillo: questi frutti hanno un contenuto molto elevato di polifenoli, tra cui soprattutto le efficacissime antocianine. Grazie ai loro effetti antiossidanti e antinfiammatori, i mirtilli proteggono il cervello dai danni legati all’età e promuovono la neurogenesi, cioè la formazione di nuove cellule nervose. La ricerca suggerisce che una dieta ricca di mirtilli può ridurre il rischio di problemi cognitivi in età avanzata e migliorare la memoria.

Estratto di foglie di tè verde: è ricco di sostanze preziose come le catechine. Queste sostanze amare incolori hanno un’eccellente capacità di scavenging dei radicali. Proteggono le cellule cerebrali, aumentano le prestazioni cognitive e possono quindi inibire lo sviluppo di malattie neurodegenerative. Ciò è dovuto principalmente alla sostanza epigallocatechina gallante (EGCG), un flavonoide, che ha la capacità di prevenire la formazione delle placche. Inoltre, l’EGCG può stimolare la formazione di nuove cellule nervose nel cervello.

Estratto di radice di curcuma: il principio attivo della spezia asiatica curcuma (Curcuma longa), parente dello zenzero, è la curcumina. La sostanza vegetale secondaria della curcuma conferisce ai piatti indiani a base di curry il caratteristico colore giallo. Nel cervello svolge soprattutto proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. La curcumina ha la capacità di inibire gli enzimi che accelerano i processi infiammatori e supporta speciali cellule spazzino per dissolvere le pericolose placche di ß-amiloide che si accumulano nel cervello. Inoltre, la curcumina protegge i mitocondri delle cellule cerebrali dallo stress ossidativo. Le ricerche dimostrano che il consumo regolare di curcuma migliora la memoria e rallenta la degradazione dei neuroni nel cervello.

Bioperine ®: questo estratto derivato dal pepe nero aumenta la biodisponibilità degli ingredienti di Neurospermin® e ha anche effetti antiossidanti.

Funzione cerebrale e memoria:

Con l’avanzare dell’età, nel cervello si formano sempre più depositi di proteine che influiscono sulla velocità di conduzione dei nervi. Se questi non vengono rimossi, la capacità di pensare, tra le altre cose, ne risente e viene favorito lo sviluppo di malattie neurodegenerative. La spermidina attiva l’autofagia propria dell’organismo, rimuove i componenti patologici delle cellule e ripristina le condizioni normali.

Una capsula contiene:
Estratto di germe di grano
505 mg
(contiene 1 mg di spermidina)
Astaxantina naturale
1 mg
Estratto di frutta di mirtillo
12,5 mg
Estratto di foglie di tè verde
50 mg
Estratto di radice di curcuma
50 mg
Bioperine®
2,5 mg

in qualità farmaceutica.
Altri componenti: SiO2, stearato di  magnesio.

Di norma si assume una capsula al giorno con abbondante liquido.

Gli integratori alimentari non sostituiscono una dieta equilibrata e variata come anche uno stile di vita sano. La dose giornaliera raccomandata non deve essere superata. Le persone che sono sotto costante controllo medico dovrebbero prima della somministrazione consultarlo. Le informazioni sul prodotto non sono da considerare delle promesse di guarigione; in generale, sconsigliamo l’automedicazione senza consultare un medico. Si declina ogni responsabilità per eventuali errori di stampa o tipografici.

Conservare in luogo fresco e asciutto, fuori dalla portata dei bambini.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “Neurospermin®”

Ormoni Anti-Aging senza ricetta in tutti i dosaggi!