Persino le bevande naturalmente dolci aumentano il rischio di diabete

Negli Stati Uniti ci sono ben 30,2 milioni di persone che soffrono di diabete, alcune delle quali convivono con questa patologia ma non hanno ancora ricevuto una diagnosi. Questo numero continua ad aumentare di anno in anno, nonostante gli sforzi per educare le persone sull’importanza di tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue. Purtroppo, lo zucchero e i carboidrati raffinati che fanno aumentare la glicemia sono onnipresenti nella tipica dieta occidentale. Ora, una nuova ricerca conferma che anche le bevande naturalmente dolci aumentano il rischio di diabete.

Che cos’è il diabete di tipo 2?

Even Naturally Sweet Drinks Boost Diabetes Risk 1Il diabete può presentarsi in due modi. In primo luogo, può esserci costantemente una quantità eccessiva di glucosio, o zucchero, nel sangue, che ostacola la capacità dell’ormone insulina di inviarne una quantità sufficiente alle cellule dell’organismo per il consumo e la conversione in energia. Questa condizione è nota come diabete di tipo 2. In alternativa, è possibile che l’organismo non produca abbastanza insulina, se non del tutto, per elaborare il glucosio presente nel sangue. Quando il pancreas non produce abbastanza insulina, la condizione è nota come diabete di tipo 1. In entrambi i casi, gli zuccheri presenti nel sangue vengono eliminati. In entrambi i casi, lo zucchero presente nel sangue non viene elaborato correttamente dalle cellule dell’organismo.

Fattori di rischio e trattamento del diabete

Sebbene non esista un’unica causa alla base del diabete di tipo 2, i ricercatori si stanno avvicinando alla comprensione del suo meccanismo d’azione e vi sono diversi fattori che aumentano il rischio di sviluppare la condizione. Tra questi vi sono:

  • obesità o sovrappeso
  • precedenti di diabete in famiglia
  • bassi livelli di colesterolo HDL (colesterolo buono), o che scendono al di sotto di 40-50 mg/dL
  • ipertensione
  • età pari o superiore a 45 anni
  • stile di vita fisicamente inattivo

In alcuni casi, ai diabetici possono essere prescritti farmaci che aiutano a mantenere livelli ottimali di insulina, ma è comunque necessario monitorare i livelli di zucchero nel sangue. Ciò significa riconoscere che le bevande zuccherate, gli alimenti ricchi di carboidrati e altri rischi alimentari possono causare un aumento e un mantenimento dei livelli di zucchero nel sangue. Poiché non esiste una cura per il diabete di tipo 2, il controllo dei livelli di insulina e di glucosio nel sangue è fondamentale per mantenere una buona salute.

Un nuovo studio rileva che le bevande naturalmente dolci aumentano il rischio di diabete

Da tempo sappiamo che le bevande dolcificate artificialmente, come la soda e il tè freddo, provocano un aumento dei livelli di zucchero nel sangue. In passato si riteneva che le bevande dolcificate naturalmente, come i succhi di frutta con il 100% di succo di frutta e senza zuccheri aggiunti, fossero più sicure per chi è a rischio di diabete. Tuttavia, una nuova ricerca indica che anche le bevande naturalmente dolci aumentano il rischio di diabete, sfatando il mito che certi zuccheri siano sicuri.

Uno studio congiunto condotto presso la Harvard T. H. Chan School of Public Health di Boston e la Fudan University cinese ha recentemente scoperto che qualsiasi tipo di zucchero può avere un impatto negativo sui livelli di zucchero nel sangue. Questo include lo zucchero raffinato aggiunto alle bibite, i dolcificanti artificiali utilizzati nelle bibite dietetiche e lo zucchero naturale presente nei succhi di frutta. I ricercatori hanno anche osservato che l’aumento del rischio causato da queste bevande può essere contrastato passando a caffè, tè o acqua non zuccherati.

I ricercatori hanno esaminato il consumo di zucchero di 76.531 donne e 34.224 uomini in un periodo di 26 anni. Ai soggetti è stato chiesto di compilare dei questionari sulle loro pratiche alimentari, compreso il consumo di bevande zuccherate. In questo modo il team di ricerca ha potuto misurare il consumo di zucchero e tenere conto di eventuali cambiamenti nei livelli di consumo di zucchero nel corso dello studio.

I ricercatori hanno scoperto che un aumento del 4% del consumo di zucchero nell’arco di quattro anni ha comportato un aumento del 16% del rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 nello stesso periodo di tempo. L’aumento del rischio era lo stesso sia che i soggetti consumassero bibite con zuccheri aggiunti, sia succhi di frutta naturalmente dolci e senza zuccheri aggiunti. I soggetti che nello stesso periodo hanno aumentato il consumo di bibite dietetiche dolcificate artificialmente hanno visto aumentare il rischio di sviluppare il diabete del 18%.

I ricercatori hanno anche scoperto che variazioni minime nel consumo di zucchero possono attenuare il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. I ricercatori raccomandano che la sostituzione semplicemente di una bevanda zuccherata con un’altra possa ridurre il rischio di sviluppare il diabete. I ricercatori raccomandano che la sostituzione di una sola bevanda zuccherata con acqua o tè non zuccherato può ridurre il rischio di sviluppare il diabete fino al 10%. Ovviamente, riducendo ulteriormente il consumo di zuccheri, il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 sarà ancora più basso, ma iniziare con calma porterà comunque dei benefici in termini di riduzione del rischio.

Modi naturali per mantenere bassi i livelli di zucchero nel sangue
Bere più acqua

Even Naturally Sweet Drinks Boost Diabetes Risk 2Se si beve più acqua, in alternativa si berranno meno bevande zuccherate, il che aiuta a mantenere livelli sani di zucchero nel sangue fin da subito. Inoltre, ci si sente più sazi, quindi si mangia meno e si consumano meno calorie. Alcune ricerche hanno dimostrato che bere più acqua può ridurre l’insulino-resistenza dell’organismo, mantenere bassi i livelli di glucosio nel sangue a digiuno e regolare meglio i livelli di insulina.

Assumere un integratore

Diabetichron è un integratore alimentare appositamente formulato che utilizza vitamine e minerali specifici per aiutare l’organismo a mantenere sani i livelli di glucosio nel sangue entro intervalli normali. Alcuni di questi nutrienti includono le vitamine C ed E, il calcio, il cromo e una serie di estratti vegetali naturali, che aiutano l’organismo a mantenere sani i livelli di insulina e di zucchero nel sangue.

Fate più attività fisica

L’esercizio fisico aiuta a bruciare un maggior numero di cellule grasse, che potrebbero avere un impatto negativo sulla risposta dell’organismo all’insulina. Perdendo peso, aumenterà la sensibilità dell’organismo all’insulina e questo aiuterà il corpo a bruciare più zuccheri e a far sì che l’insulina spinga più facilmente lo zucchero dal sangue alle cellule. Questo ciclo può essere potenziato praticando una serie di attività diverse che facciano lavorare numerosi gruppi muscolari. Il nuoto, il sollevamento pesi, l’escursionismo e la bicicletta sono solo alcuni degli esercizi che si possono praticare.

Leave a Comment