Come l’isolamento sociale influisce sulla salute mentale

È troppo comune che la maggior parte delle persone trascuri o minimizzi l’importanza della salute mentale, a meno che non sia stato diagnosticato un disturbo emotivo specifico. Durante la pandemia di COVID-19, è diventato evidente che l’isolamento sociale influisce sulla salute mentale; ciò rende ancora più importante trovare nuovi modi per relazionarsi con gli altri e mantenere la lucidità mentale ed emotiva.

L’importanza di mantenere una salute mentale ottimale

How Social Isolation Affects Mental Health

A partire dal 1949, il mese di maggio è stato riconosciuto come il Mese della Salute Mentale, per richiamare l’attenzione sull’importanza di prendersi cura del proprio benessere psicologico ed emotivo. Oltre a condividere informazioni sulla salute mentale per tutto il mese di maggio, gli operatori sanitari e le organizzazioni che offrono servizi di salute mentale offrono anche un maggiore accesso a screening ed eventi come mezzo di sensibilizzazione.

Dedicare il mese di maggio alla sensibilizzazione sulla salute mentale è importante, perché molte persone soffrono di qualche tipo di malattia mentale. Si stima che una persona su cinque sarà colpita da una malattia mentale a un certo punto della sua vita.

In molti casi, un individuo soffre di una malattia mentale di grado lieve e può utilizzare strategie di coping a casa per ridurre i sintomi della condizione senza ricorrere a farmaci. Tuttavia, ora che ci troviamo di fronte alle conseguenze sulla salute mentale di una quarantena a lungo termine resa necessaria dalla diffusione dell’ infezione COVID-19, è diventato più importante che mai riconoscere i rischi per la salute mentale associati all’isolamento.

Uno sguardo più approfondito su come l’isolamento sociale influisce sulla salute mentale

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la solitudine causata dall’isolamento aumenta il rischio di sviluppare alcune specifiche condizioni di salute mentale. Ciò è dovuto in gran parte al fatto che le interazioni sociali con gli altri stimolano l’attività cerebrale, rafforzando un sano funzionamento cognitivo.

Il cervello è come qualsiasi altro muscolo del corpo: si mantiene forte e utile solo con un regolare esercizio fisico. È vero anche il contrario, ovvero che l’autoisolamento comporta un aumento del rischio di sviluppare una delle numerose malattie mentali.

Alcune condizioni che possono derivare da un isolamento prolungato includono:

  • depressione
  • ansia
  • demenza
  • schizofrenia
  • malattia di Alzheimer
  • tentativi di suicidio o pensieri suicidi

Sebbene chiunque sia a rischio di provare solitudine a causa dell’isolamento, questa esperienza è di solito più devastante per gli adulti più anziani. Questo perché gli anziani hanno già subito delle perdite nella loro vita, come la morte di un coniuge, i figli adulti che si trasferiscono per iniziare una propria vita e il ritiro da un lavoro che poteva dare un senso alla loro vita.

Ognuna di queste circostanze può avere un profondo impatto emotivo, ma la socializzazione con amici e altre persone care compensa questi stati d’animo con altri tipi di relazioni. Spesso l’isolamento influisce sulla salute mentale, perché gli anziani che vivono da soli non hanno più accesso a sane relazioni sociali.

L’isolamento può comportare rischi per la salute mentale

Se è vero che gli anziani corrono un rischio maggiore di soffrire di solitudine e di malattie mentali a causa del ricovero in casa, questo non è l’unico gruppo che corre maggiori rischi per la propria salute mentale. Le persone che hanno divorziato da poco, chi vive da solo e gli uomini e le donne single corrono un rischio maggiore di sviluppare problemi di salute mentale che possono essere aggravati dal senso di solitudine.

Un altro gruppo colpito in modo sproporzionato dalla solitudine che l’isolamento sociale comporta è quello di coloro che soffrono di ansia sociale. Per le persone che già soffrono di questa condizione, l’isolamento renderà ancora più difficile entrare in contatto con gli altri. Le persone affette da ansia sociale possono già avere una visione negativa della socializzazione e delle persone in generale, quindi l’esclusione dalle interazioni sociali sane causerà ulteriori danni al loro benessere emotivo.

Oltre a perdere le poche connessioni sociali che possono già avere, durante questo periodo di isolamento le persone con ansia sociale perdono anche l’accesso ai meccanismi di coping e ai trattamenti. Per esempio, in alcune aree la terapia può essere considerata un servizio non essenziale, quindi le persone che soffrono di ansia sociale non potranno più partecipare a sessioni di terapia individuale o a incontri di consulenza di gruppo.

Modi per connettersi con gli altri durante la distanza sociale

Messaggi con lettera postale

Gli anziani in particolare possono avere difficoltà a gestire i mezzi elettronici di interazione sociale. Possono comunque tenersi in contatto con amici e familiari scrivendo lettere e inviandole per posta ordinaria.

Telefonate

How Social Isolation Affects Mental Health 1Un altro metodo per tenersi in contatto con gli altri membri della propria cerchia sociale è telefonare. Le telefonate consentono di rispondere più facilmente e più rapidamente, in modo che il dialogo sociale sia più fluido. Questo può essere il metodo di comunicazione preferito da chi non ha un accesso affidabile a Internet.

Email e messaggi

Scrivere messaggi per via elettronica consente di esprimersi pienamente e di inviare il messaggio all’istante. Anche le risposte sono più rapide, quindi lo scambio di messaggi è più fluido rispetto alla “posta ordinaria”, sia con lo scambio di e-mail che con l’invio di messaggi di testo sul cellulare.

Social Media

Anche la comunicazione attraverso siti come Facebook, Instagram e Twitter offre un mezzo per mantenere connessioni sociali positive. Infatti, questi siti e altri simili offrono l’opportunità di comunicare in tempo reale: i post, i commenti e le risposte vengono visualizzati istantaneamente. Inoltre, la condivisione di media, come immagini e video, su questi siti aiuta le persone a condividere sentimenti divertenti, positivi o edificanti.

Se conoscete qualcuno che è più a rischio di soffrire di disturbi mentali a causa dell’isolamento, una telefonata può essere sufficiente a risollevare il suo spirito. Anche se il mantenimento della quarantena aiuterà a mantenere basso il rischio di contrarre il COVID-19, una telefonata o un’e-mail saranno sufficienti per fargli sapere di essere nei vostri pensieri. Qualsiasi forma di interazione sociale può essere sufficiente a garantire che i vostri cari rimangano mentalmente in forma durante questo periodo difficile.

Leave a Comment