Come i probiotici stimolano il sistema immunitariolth

Come tutti sappiamo, il mondo è pieno di tipi di batteri, sia positivi che dannosi, che ingeriamo negli alimenti, respiriamo nell’aria o con cui entriamo in contatto quotidianamente. I probiotici sono microrganismi positivi che si trovano comunemente negli alimenti fermentati e che aiutano a proteggere l’organismo in vari modi. Nuovi studi hanno scoperto che i probiotici aumentano il funzionamento del sistema immunitario, il che ha portato a un rinnovato interesse per la ricerca di modi naturali per ottenere una maggiore quantità di questi batteri “amici”.

Cosa sono i probiotici?

How Probiotics Boost Immune System Health 1

I probiotici sono batteri positivi che svolgono una serie di funzioni utili per il corpo umano. Se oggi esistono centinaia di integratori probiotici sul mercato, non è sempre stato così: in passato, le persone dovevano affidarsi a una dieta sana per ottenere un buon apporto di queste forme di batteri utili. Oltre ai moderni integratori, i probiotici si trovano in alimenti come crauti, kimchi, kefir, tempeh e yogurt magro.

Esistono diversi ceppi di probiotici, motivo per cui è importante consumare un’ampia gamma di alimenti fermentati. Ogni ceppo apporta un beneficio diverso alla salute umana. Una volta ingeriti, i probiotici raggiungono una parte dell’intestino crasso chiamata microbioma intestinale. Una volta lì, si uniscono a trilioni di altri microrganismi per formare una fiorente comunità che interagisce con il sistema immunitario e con altri sistemi dell’organismo.

I microrganismi del microbioma intestinale aiutano l’organismo a combattere le malattie e a mantenere il buon funzionamento degli organi, tra le altre cose. Mentre un numero sempre maggiore di ricerche si concentra sul modo in cui i probiotici interagiscono con l’organismo, gli scienziati stanno trovando prove del fatto che i probiotici sono essenziali per il funzionamento efficiente del nostro sistema immunitario.

In che modo i probiotici potenziano il funzionamento del sistema immunitario?

Fino all’80% del sistema immunitario si concentra nell’apparato digerente, compreso l’intestino crasso. La ragione è che è qui che la maggior parte dei microrganismi nocivi entra nell’organismo e il sistema immunitario cerca di attaccare gli organismi nocivi non appena vengono individuati. Questo è anche il motivo per cui il microbioma intestinale e tutti i batteri positivi che contiene si trovano nell’intestino crasso. I batteri utili dell’intestino collaborano con il sistema immunitario per proteggersi da malattie e infezioni.

I probiotici presenti nel microbioma intestinale aiutano l’apparato digerente a funzionare in modo più efficiente e garantiscono un assorbimento più completo dei nutrienti dagli alimenti che mangiamo. Inoltre, essi agiscono per proteggerci dallo sviluppo di alcune malattie, suggerendo che i probiotici potenziano il sistema immunitario in modi molto significativi. Anche se il loro obiettivo principale è la salute dell’intestino, la ricerca suggerisce che i probiotici hanno un impatto ancora maggiore sulla salute generale.

Nel 2005 è stato condotto uno studio che ha coinvolto un gruppo di diverse centinaia di soggetti, suddivisi in un gruppo di prova e in un gruppo di controllo. Al gruppo di prova è stato somministrato un integratore probiotico giornaliero, mentre il gruppo di controllo ha assunto un placebo. Dopo un periodo di tre mesi, oltre il 35% dei soggetti del gruppo di controllo ha dichiarato di soffrire di problemi digestivi e di aver sviluppato altri problemi di salute fisica. Il gruppo che ha assunto i probiotici non ha riportato alcun problema di salute.

Lo stesso esperimento è stato ripetuto nel 2008, ma i ricercatori erano specificamente interessati a capire come i probiotici avrebbero influito sulla rinite allergica. Dopo un periodo di cinque mesi, i soggetti che assumevano i probiotici sono stati esaminati per verificare la presenza di questa patologia. I ricercatori hanno scoperto che la produzione di citochine era aumentata, rafforzando la risposta del sistema immunitario alla condizione.

Un recente studio si è concentrato sul modo in cui i probiotici interagiscono con il sistema immunitario per aiutare a proteggere l’organismo. Allo studio hanno partecipato Fang Yan della Vanderbilt University School of Medicine di Nashville e D.B. Polk della University of Southern California. Il team ha scoperto che, una volta nell’intestino, alcuni geni e altri composti presenti nei probiotici hanno come bersaglio il sistema immunitario e contribuiscono a regolare il modo in cui esso risponde a malattie e infezioni.

Se da un lato la ricerca suggerisce che i probiotici possono aiutare l’organismo a reagire alle malattie in questo modo, dall’altro hanno dimostrato la capacità di prevenire lo sviluppo di alcune condizioni. Ciò è particolarmente vero per le malattie immunologiche come le allergie e le infezioni virali. Sebbene i risultati ottenuti finora siano promettenti, i ricercatori sperano che gli studi futuri rivelino di più su come i probiotici aiutino a regolare le risposte del sistema immunitario.

Come si possono assumere i probiotici in modo naturale?

Ci sono molti modi per assicurarsi di assumere i batteri positivi di cui si ha bisogno con la dieta per sostenere un microbioma sano.

Lo yogurt

How Probiotics Boost Immune System Health 2Lo yogurt semplice è prodotto con latte fermentato, il che significa che è ricco di batteri utili, tra cui bifidobatteri e acido lattico. È stato dimostrato che questi microrganismi rafforzano la densità ossea e aiutano a prevenire la perdita di massa ossea. Alcune ricerche suggeriscono anche che possono contribuire a mantenere una pressione sanguigna sana.

Kefir

Se non conoscete il kefir, questo alimento si ottiene dai grani di kefir mescolati con il latte di mucca o di capra. Poiché i grani di kefir contengono acido lattico, questo alimento aiuta anche la salute delle ossa. Inoltre, è stato dimostrato che migliora la salute dell’apparato digerente e protegge dalle infezioni.

‘Sauerkraut’

Serviti con salsicce e altri piatti tradizionali, i crauti forniscono un’ampia gamma di nutrienti essenziali per la salute delle persone. Oltre a essere ricchi di fibre e a contenere le vitamine B, C e K, contengono anche potenti antiossidanti che proteggono la salute degli occhi. Sono da preferire i crauti non pastorizzati, perché il processo di pastorizzazione uccide i probiotici in essi contenuti.

Il tempeh

Questo prodotto è ottenuto da fagioli di soia fermentati e arrotolati in polpette. Il suo sapore e la sua consistenza sono stati paragonati a quelli dei funghi e viene spesso utilizzato come sostituto della carne. Il processo di fermentazione facilita l’assorbimento da parte dell’intestino delle sostanze nutritive contenute, tra cui una grande quantità di vitamina B12.

Kimchi

Servito principalmente in Corea, il kimchi è un contorno a base di cavolo, pepe rosso schiacciato, sale, zenzero, aglio e scalogno. Il suo elevato contenuto di acido lattico contribuisce a migliorare la salute dell’apparato digerente.

Leave a Comment